Crociera a Trapani: i nostri consigli

Crociera a Trapani: i nostri consigli

Molti itinerari di crociera nel Mediterraneo includono una sosta a Trapani, città ricca di storia sulla costa occidentale della Sicilia. Per godere appieno di questo scalo, segui questi piccoli consigli relativi ai siti da non perdere e alle escursioni da pianificare.

Trapani – Torre di Ligny

Idee per una passeggiata a Trapani durante una sosta

Il porto di Trapani offre accesso diretto al centro città. Una volta sbarcato, si può immediatamente raggiungere Viale Regina Elena, una bellissima passeggiata alberata. Scopri la vicina Via Torrearsa che conduce al mercato del pesce dove potrai immergerti nella vita locale. Poi fai una passeggiata in Corso Italia, Corso Vittorio Emanuele e Via Garibaldi. Queste antiche vie sono punteggiate da palazzi settecenteschi e da eleganti residenze con portici. Affacciata sul Mar Mediterraneo, la passeggiata delle Mura di Tramontana porta ai bastioni.

All’estremità occidentale della città, ammira la torre di avvistamento di Ligny risalente al XVII secolo. Se il cielo è sereno, questa torre offre una splendida vista sulle Isole Egadi. Ospita anche il Museo di Preistoria e del Mare, dedicato all’archeologia e alla storia della città. Il tuo scalo di crociera a Trapani ti permette inoltre di scoprire affascinanti chiese e monumenti come la Cattedrale di San Lorenzo, il Santuario dell’Annunziata e la Chiesa del Purgatorio.

Le crociere che attraversano Trapani, presenti sul sito crociere.com partono solitamente da Venezia o Tolone. Hanno una durata di circa due settimane e ti danno l’opportunità di visitare altre città italiane come Roma , Amalfi, Sorrento, Salerno, Savona e Cagliari.

Erice, una destinazione da scoprire da Trapani

Costruito sul Monte San Giuliano a 750 metri di altitudine, il paese di Erice si trova a soli 15 minuti di funicolare da Trapani. Questa città medievale si scopre attraverso le sue strade tortuose che conducono a cortili fioriti, chiese e resti elimico-punici. Secondo la leggenda, Erice fu fondata da Erice, figlio di Afrodite e del re siciliano Boutès.

All’ingresso di Erice, ammira Porta Trapani, una delle tre porte rimaste delle mura. Continua la visita verso la Cattedrale dell’Assunta o la Chiesa della Matrice costruita nel 1313. Passeggia per le strade acciottolate per raggiungere i Giardini del Balio. Da lì, si gode di una vista eccezionale su Trapani, le isole Egadi, le saline e il grande stagno di Marsala. Nel cuore di questi giardini, scopri il castello Pepoli di epoca normanna.

Prosegui la tua passeggiata verso la fortificazione del castello di Venere, costruito sul sito di un’antica acropoli e di un antico tempio dedicato al culto della dea Venere. Per immergersi nell’atmosfera locale e gustare le specialità siciliane, visita la piazza principale, fiancheggiata da numerosi ristoranti e botteghe artigianali.

Il duomo di Erice

Un viaggio in autobus fino al sito Elimo di Segesta

Il Parco Archeologico di Segesta si trova a circa 30 chilometri a sud-est del porto di Trapani. È una delle più grandi città degli Elimi, un popolo originario di Troia, secondo la leggenda. Si possono ammirare i resti del tempio dorico e del teatro. Affacciato sul Golfo di Castellammare, questo tempio fu costruito in epoca ellenistica, intorno al V secolo a.C., e fu ristrutturato in epoca romana. L’edificio è costituito da 36 imponenti colonne in marmo dorato. Arroccato sulla cima del Monte Barbaro a 400 metri di altitudine, il teatro ad emiciclo è inconfondibile. Durante l’estate, concerti, rappresentazioni teatrali greche e molti altri eventi si svolgono in questi luoghi storici.

Una linea di autobus collega Trapani a Segesta dal lunedì al sabato. Il viaggio dura circa 45 minuti e le partenze sono previste alle 8:00, 10:20 e 14:00. L’autobus parte da Segesta alle 13.10 e 16.10.

Il Tempio di Segesta

Gite in barca alle Isole Egadi

Durante una sosta a Trapani, è anche possibile pianificare una gita sull’isola di Favignana , nelle Isole Egadi. L’isola ripercorre il suo passato turbolento attraverso i suoi numerosi monumenti come il castello di Santa Caterina costruito in cima all’omonima montagna a 314 metri di altitudine e il castello di San Giacomo risalente all’epoca normanna.

Per arrivare a Favignana è necessario prendere il traghetto a Trapani. Una compagnia fornisce circa quindici traversate al giorno. Il viaggio dura circa mezz’ora. Da Favignana è possibile raggiungere la vicina isola di Levanzo in taxi acqueo, famosa per le sue grotte, alcune delle quali contengono pitture rupestri. La traversata dura 10 minuti.

Favignana – Cala Rossa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 2 =