Tutti gli eventi natalizi di Erice – “EricèNatale – Il borgo dei presepi”

Tutti gli eventi natalizi di Erice –  “EricèNatale – Il borgo dei presepi”

Dal 7 dicembre inizia “EricèNatale – Il Borgo dei Presepi”, l’evento clou del cartellone invernale ad Erice, in provincia di Trapani (Sicilia), che, ci condurrà fino al 6 gennaio.

EricèNatale coinvolgerà, in tutti i sensi, grazie al maestoso spettacolo di luci calde e vive, accompagnate dai magici suoni natalizi, indimenticabili eventi e originali attrazioni.

IL PROGRAMMA DI ERICÈNATALE

Zampogne dal Mondo – V edizione

Rassegna Internazionale di Musiche e Strumenti Popolari

Sabato 7 dicembre  Aula Consiliare ore 10:30  

Apertura ufficiale della rassegna e presentazione dei gruppi

Per le vie di Erice ore 11:00 e ore 15:30

Esibizioni itineranti

Piazza della Loggia ore 18.30

Concerti in piazza

Domenica 8 dicembre

Per le vie di Erice ore 11:00 e ore 15:30

Esibizioni itineranti

Chiesa di San Martino ore 18.30

Zampogne, Gaite, Ciaramelle & Cornamuse…”

Rassegna con esibizione di tutti i gruppi

Presenta Stefania Renda

14 dicembre

ore 18.00 Teatro Gebel Hamed

La mafia non è più quella di una volta

presentazione del film con il regista Franco Maresco

in collaborazione con l’Associazione Culturale Lumpen

“La mafia non è più quella di una volta”, il film del regista Franco Maresco e prodotto da Rean Mazzone ed Anna Vinci per Ila Palma, ha vinto il premio speciale della Giuria alla 76ª Mostra del cinema di Venezia.

Il film offre al pubblico un viaggio attraverso gli occhi di Letizia Battaglia, storica fotografa palermitana, che con i suoi scatti ha raccontato Palermo, la mafia e l’antimafia, che non smette di trasmettere i propri ideali, e Ciccio Mira, l’impresario di cantanti neomelodici già protagonista nel film “Belluscone”. Due figure che non entrano mai in contatto tra loro, ma che si scontrano nella rappresentazione dei propri valori, in particolare, approfondendo il tema della memoria a venticinque anni di distanza dalle stragi di Capaci e Via D’Amelio. Il ruolo di Maresco è quello di un osservatore esterno che, mantenendo una posizione terza e scettica, cerca di comprendere.

Un tema centrale quello della memoria di figure come Falcone e Borsellino che attraversa anche le manifestazioni istituzionali che ogni anno vengono organizzate e che sembrano aver perso il loro vero senso, una memoria che rischia di divenire sterile e che raggiunge il grottesco nel momento in cui anche il mondo dei neomelodici, rappresentato da Mira, organizza un evento in onore dei due giudici senza però voler manifestare la propria contrarietà alla mafia.

15 dicembre

ore 18.00 Teatro Gebel Hamed

Il Venditore di Ispirazioni | Première

presentazione in anteprima della Web Serie

realizzata con il sostegno della Sicilia Film Commission in collaborazione con Melqart Productions

“Il Venditore di Ispirazioni” è una produzione Melqart Productions, realizzata con il sostegno dell’Assessorato Regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, tramite la Sicilia Film Commission, nell’ambito del programma “Sensi Contemporanei”.

Il progetto ha partecipato al bando promosso dalla Regione Siciliana, dedicato a Under 35, per la realizzazione di web series.

Marmorino, 8 Febbraio 2002.

“É solo una giornata no”.

Un giovane scrittore, Lino Macchisio, subisce l’ennesimo responso negativo. Il flop è la paralisi di un carattere lunatico e malinconico, ma anche la spinta per la ricerca di nuove idee. Scosso dalle confessioni del nonno, che in una lettera testamentaria rivela il mito del “Venditore”, il ragazzo parte per un viaggio memorabile. Incontri sopra le righe, tradizioni senza tempo e paesaggi esotici di un’isola impossibile, fanno strada verso l’ultima pagina, nonostante la paura di trovarsi al cospetto di un’altra illusione.

20, 21 e 22 dicembre

Zampognari Siciliani

nelle scuole e per le vie

20 dicembre

ore 18.00 Teatro Gebel Hamed

Aspromonte – La terra degli ultimi

presentazione del film con il regista Mimmo Calopresti

Il film “Aspromonte – La terra degli ultimi” è ispirato da un romanzo di Pietro Criaco e dai ricordi di famiglia suoi e del produttore Fulvio Lucisano.

Ad Africo, un paesino arroccato nella valle dell’Aspromonte calabrese, alla fine degli anni ’50, una donna muore di parto perché il dottore non riesce ad arrivare in tempo e perché non esiste una strada di collegamento. Gli uomini, esasperati dallo stato di abbandono, vanno a protestare dal sindaco. Ottengono la promessa di un medico, ma nel frattempo, capeggiati da Peppe, decidono di unirsi e costruire loro stessi una strada. Tutti, compresi i bambini, abbandonano le occupazioni abituali per realizzare l’opera.

L’arrivo dal nord di una maestra che vive il suo mestiere come una missione prova a cambiare le cose, istruendo i bambini e facendo loro scoprire il mondo.

21 dicembre

ore 17.00 Teatro Gebel Hamed

Un Magico Natale

spettacolo teatrale per bambini con gli artisti di Teatro Atlante

E’ la vigilia di Natale, mister Mu, il protagonista si porta appresso la sua valigia, si appresta a compiere il triste rito di un compleanno solitario; ma la magia irrompe sulla scena trasformando lentamente la vigilia triste e solitaria in una vera festa, che si compone progressivamente sotto gli occhi degli spettatori e in cui gli invitati sono gli spettatori stessi. Situazioni di comica difficoltà si alternano a trovate sorprendenti così, con l’illusione creata dai giochi di prestigio, gli spettatori sono trasportati in un mondo incantato e surreale, pieno di forme e di colori, dove tutto ma proprio tutto diventa possibile.

“Un magico Natale” è uno spettacolo che trascina grandi e piccoli in una dimensione in cui la fantasia e la poesia regnano incontrastate. Alla fine il messaggio è chiaro, la solitudine l’emarginazione, può essere vinta, basta guardare un po’ più in là e si scopre una platea di spettatori pronta ad emozionarsi e a partecipare, per rendere il Natale veramente momento di solidarietà e condivisione

ore 19.00 Chiesa di San Giuliano

Terra Madre

concerto etno/folk/mediterraneo con I Musicanti di Gregorio Caimi

Nel 2002, Gregorio Caimi riunisce intorno a sé un gruppo di musicisti siciliani con formazione, cultura musicale e caratteristiche diverse. Da questo intreccio nascono “i Musicanti”.

La loro musica miscela sapientemente la tradizione musicale siciliana con quelle provenienti dai diversi angoli del Mediterraneo, cui si aggiungono influssi provenienti dall’Africa, dando vita ad un originale, piacevole ed esplosivo mix che si esprime al meglio soprattutto dal vivo.

I Musicanti rappresentano un esempio di commistione di stili musicali, sonorità moderne e strumenti musicali arcaici, attraversando un decennio di musica con una maturazione artistica che dall’etno folk ha raggiunto oggi le sonorità moderne e globali della world music.

I Musicanti sono un vero e proprio laboratorio sonoro e non è un caso che la line-up sia molto ampia e vanti oltre al fondatore, alcuni musicisti di estrazione musicale differente come: Dario Li Voti (batteria, percussioni), Gianluca Pantaleo (basso, contrabbasso), Natale Montalo (fisarmonica), Gregorio Caimi: chitarre elettriche, acustiche, classiche, bouzouki. Debora Messina (voce), Dario Silvia: tastiere e programmazioni.

22 dicembre

ore 16.00 P.zza della Loggia

Spettacolo di Arti Circensi

giocoleria, acrobatica, danza e teatro con gli artisti di Circ’Opificio

Circ’Opificio si avvale di maestri esperti che sono innanzitutto artisti nazionali e internazionali nel mondo della danza, del circo e del teatro contemporaneo. Lo spettacolo dal titolo “Qualcosa di strano” è caratterizzato dalla combinazione di tratti della poetica classica con sperimentazione contemporanea. Protagonista della scena è un poeta-artista che tra una performance acrobatica ed una di giocoleria, racconta in modo intimo e confidenziale, i suoi sogni più reconditi. Il pubblico viene preso per mano e portato dentro un mondo dove i sogni prendono forma. Il trapezio è l’elemento attraverso il quale l’artista-poeta lega i suoi racconti, stupendo e appassionando gli spettatori. L’esibizione, interrotta da momenti di assoluta comicità in cui il pubblico viene coinvolto in prima persona, è accompagnata da dolci note che contrastano le pericolose evoluzioni.

ore 19.00 Chiesa di San Giuliano

Christmas Ladies

concerto gospel

Un concerto unico nel suo genere, quello delle Christmas Ladies, che vede protagoniste cinque grandi personaggi della musica declinata al femminile, ognuna con una sua personalità esecutiva ed interpretativa. Saliranno sul palco, facendo sognare il pubblico presente grazie ad un racconto tutto musicale in chiave swing-natalizia, Flora Faja, Anna Bonomolo, Alessandra Mirabella, Lucy Garsia e Carmen Avellone.

Loro, le Ladies, cinque Donne, con una storia artistica lunga e densa di importanti esperienze in ambito jazz e soul, con qualche sconfinamento in ambiti country e pop. Cinque Artiste che si stimano ed hanno aderito ad un’idea divertente e stimolante, quella di cantare le proprie Christmas songs preferite insieme, interpretando un repertorio ben bilanciato tra gli immancabili “must” natalizi ed alcune perle dei più grandi musicisti del jazz, con il comune denominatore dello spirito natalizio.

23 dicembre

ore 17.00 per le vie di Erice

Drepanum Dixie Band

sfilata dixieland

La Drepanum Dixie Band è formata da sei musicisti con un repertorio musicale che spazia dai brani più famosi del genere dixieland, jazz internazionale e classici rivisitati. L’organico strumentale è formato da: tromba, trombone, sax soprano, basso tuba, rullante/batteria, banjo.

ore 19.00 Chiesa di San Giuliano

Palermo Spiritual Ensemble

concerto gospel

I Palermo Spiritual Ensemble sono: Sebastiano Alioto (batteria), Diego Spitaleri (tastiere), Dino Pizzuto (tastiere), Aldo Messina (basso), Anna Bonomolo, Gabriella Portallo, Vito De Canzio, Giampiero Militello (Voci).
Una formazione costituita da varie tipologie vocali che propone un concerto capace di creare un’atmosfera magica e d’altri tempi che fonde il Jubilee nero-americano più tradizionale, alle esecuzioni austere del bel canto più vicine alla religiosità ed al modo di pregare bianco-europeo, non tralasciando la voglia di sperimentare l’accoppiamento fra l’armonizzazione gospel e il testo in dialetto siciliano, tentativo al momento assolutamente unico.

26 dicembre

ore 19.00 Chiesa di San Giuliano

Quanno nascette Ninno

pastorali e repertori del Natale in Sicilia

con Mario Incudine

Artista dalle molteplici risorse, riesce a far confluire la passione per musica con quella per il teatro e la scrittura portando la sua arte made in Sicily in giro per il mondo. Un viaggio nelle pastorali e nei repertori del Natale in Sicilia con Mario Incudine, Emanuele Rinella, Antonio Vasta.

Mario Incudine è un cantante siciliano, attore teatrale, polistrumentista e grande esponente della musica popolare siciliana. Canti e tradizioni natalizie saranno reinterpretati in chiave etnica, alla riscoperta delle radici e della lingua dialettale siciliana, dal poliedrico artista siciliano che sarà accompagnato da Emanuele Rinella, alle percussioni, e dal maestro Antonio Vasta.

Lo spettacolo ripropone il fascino del Natale attraverso una musica popolare che non può e non deve essere dimenticata, assieme agli antichi “cunti” recuperati dalla viva voce degli anziani e riproposti in chiave moderna dallo straordinario “cuntastorie” Mario Incudine.

27 dicembre

ore 18.30 Teatro Gebel Hamed

Il Numero Perfetto

I Magnifici 3 in concerto

con Francesco Buzzurro, Nicola Giammarinaro, Giuseppe Milici

Tre figure eclettiche ed indipendenti, ma accomunate da un unico amore: quello per il jazz, in particolare quello legato alla loro madrepatria, la Sicilia. I magnifici 3 in concerto: il chitarrista Francesco Buzzurro, l’armonicista Giuseppe Milici e il clarinettista Nicola Giammarinaro.

Francesco Buzzurro definito da Ennio Morricone “il più grande chitarrista al mondo poiché rende fruibile a tutti la musica colta”, è apprezzato all’estero per il suo approccio “orchestrale” alla chitarra e uno stile trasversale che fonde il mondo classico con il jazz e la musica popolare.

Giuseppe Milici ha il merito di aver ridato vita a uno strumento a lungo ignorato e denigrato. Coltiva però un rapporto privilegiato con il cinema, componendo ed eseguendo colonne sonore, come quelle per il film “Il mago” con Anthony Quinn. Fra i luoghi più prestigiosi dove si è esibito nel corso dei suoi tour mondiale rientrano il Blue Note Jazz Club di Newyork e Castel Sant’Angelo a Roma .

Nicola Giammarinaro appassionato di clarinetto fin da bambino, rimane folgorato all’incontro con il jazz. Fondatore della Trapani Jazz Orchestra, ha collaborato con i più importanti rappresentanti del jazz nazionale ed internazionale, come Jimmy La Rocca, Natalie Cole, Lester Bowie, Clark Terry e Steve Lacy.

28 dicembre

ore 12.00 e ore 17.00 P.zza della Loggia

Spettacoli di Arti Circensi

giocoleria, acrobatica, danza e teatro con gli artisti di Circ’Opificio

Il primo appuntamento è “Hop Show Circus”, spettacolo, performance, interazione, improvvisazione, musica e divertimento, per stupire adulti e piccini, in scena un clown giocoliere, un artista di strada, un busker, un mimo comico, che si destreggia nell’esecuzione di numeri, per meravigliare, stupire e sorprendere sempre il suo pubblico con tanta voglia di divertire e condividere emozioni.

Uno spettacolo di cabaret e acrobatica sarà “Cabaret Di Stratto” del Duo Botti.. Un’attenta signorina e uno smemorato uomo forzuto cercano di portare a termine numeri divertenti, spericolati e coinvolgenti per uno spettacolo adatto a tutte le età.

ore 19.00 Chiesa di San Giuliano

A Soulful Christmas

concerto blues/soul con Daria Biancardi

Reduce dal successo ottenuto nel programma televisivo All together now, condotto da Michelle Hunziker e J-AX su Canale 5, del lungo tour che l’ha coinvolta da aprile a ottobre con variazioni melodiche a metà strada tra pop e soul e dalla incredibile vittoria ottenuta con il suo inedito, Come una danza, nella XII edizione dell’evento Nycanta, Festival della Musica Italiana di New York , Daria Biancardi riparte dalle proprie origini musicali con un nuovo progetto artistico dedicato al Natale.

A Soulful Christmas è uno spettacolo che affonda le radici nel blues, matrice fondamentale della musica dell’anima, ma si tinge di soul e strizza l’occhio al gospel, rivisitando brani della tradizione americana e di quella natalizia, con l’energia e la grande capacità interpretativa che ha reso Daria Biancardi la Lady of Soul italiana.

Daria Biancardi è accompagnata da una band che prevede un organico di 7 artisti (chitarra, pianoforte, batteria, basso e tre coriste).

A Soulful Christmas è uno spettacolo elegante ed energico, che saprà entusiasmare e coinvolgere il pubblico presente.

29 dicembre

ore 11.30 Chiesa di San Martino

Un Pentagramma Solidale

concerto voci bianche con il Coro Trentapiedi

ore 17.00 Teatro Gebel Hamed

Soffio di mani

spettacolo teatrale per bambini con gli artisti di Teatro Atlante

Uno spettacolo teatrale con Salvo Compagno e Preziosa Salatino.

Una bambina particolarmente sensibile e assai curiosa si ritrova in una vecchia soffitta. Qui riposano oggetti dimenticati: vecchi, rotti, o semplicemente fuori moda. Ma ognuno di loro ha un cuore pulsante e una storia da raccontare e sarà compito della bimba imparare ad ascoltare e decifrare le loro personali e inconfondibili voci.

“Soffio di Mani” nasce dall’incontro fra un’attrice e un percussionista, fra l’arte della musica e quella della parola. Gli spettatori sono condotti in un viaggio delicato e onirico, fatto di racconti e suoni inediti, in cui regnano la fantasia e l’immaginazione.

ore 19.30 Piazza della Loggia

C’era una volta una gatta

concerto con Minutella & The Lab Orchestra

Nata da una intuizione di Massimo Minutella, conduttore e direttore artistico dell’Orchestra, la “Lab” da oltre quattro anni, porta in giro per la Sicilia la musica, l’allegria e la gioia propria di un gruppo di musicisti. Un cammino caratterizzato dal crescente riconoscimento da parte del pubblico, della critica e delle aziende che “affidano” il proprio marchio alla Lab Orchestra.

Una passeggiata musicale suonata splendidamente dal vivo da nove musicisti diretti dal Maestro Antonio Zarcone, che ha curato gli arrangiamenti di tutti i brani.

Ogni canzone viene introdotta ed in qualche modo “accompagnata” da un racconto, un aneddoto, che viene portato in scena da Massimo Minutella che, con ironia e con stile, costruisce brano, dopo brano, ricordo dopo ricordo, la trama, il tessuto narrativo che racconta la storia della nostra vita, attraverso le canzoni che, talvolta a loro insaputa, ne sono diventate la colonna sonora.

Ecco i nomi dei musicisti: Sebastiano Alioto, Aldo Oliveri, Gerardo Vitale, Pietro Zarcone, Manfredi Tumminello, Egidio Di Bartolo, Ezio Di Liberto, Katya Miceli,

30 dicembre

ore 17.00 per le vie di Erice

ritmi e suoni itineranti con gli Ottoni Animati

Gli Ottoni Animati sono il risultato di una continua ricerca tra i suoni della tradizionale banda siciliana e la musica moderna. Il suono che esce da questo mix è spontaneo e molto esplosivo. Il loro scopo è far rivivere la cultura siciliana attraverso i suoni degli strumenti a fiato per rievocare i ricordi delle passate celebrazioni dei paesi, dove la musica è stata affidata alla banda, portando l’amore e la passione dei musicisti tra la gente.

31 dicembre

ore 23:30 Piazza della Loggia

Veglione di San Silvestro

giochi pirotecnici, brindisi e live music con i Qbeta

il brindisi di mezzanotte è offerto da Firriato

presenta Marcello Mordino

I Qbeta amano definirsi un caos polimorfo, un calderone di influenze musicali fra le più varie. Hanno radici forti e profonde, quelle della Sicilia, su cui costruiscono la loro “visione” di una contaminazione senza limiti che è musica ma non solo: è cultura, è politica, è arte. Ad accoglierli sono ora lo ska, ora il funky, gli echi del pop di qualità degli anni ’80, e poi le sonorità afro, quelle dell’Est Europa.

2 gennaio*

ore 17.00 per le vie di Erice

Drepanum Dixie Band, sfilata dixieland

La Drepanum Dixie Band è formata da sei musicisti con un repertorio musicale che spazia dai brani più famosi del genere dixieland, jazz internazionale e classici rivisitati. L’organico strumentale è formato da: tromba, trombone, sax soprano, basso tuba, rullante/batteria, banjo.

5 gennaio *

ore 11.00 Chiesa di San Martino

Concerto dell’Epifania

brani natalizi con l’Orchestra Sherazade a cura delle Associazioni Salvare Erice e Gruppo Archeologico Erykinon

L’Orchestra Sheherazade è un’orchestra giovanile di nuova formazione derivante da un progetto di rete del quale fanno parte 8 scuole ad indirizzo musicale e precisamente: l’I.C. “G. XXIII” di Paceco che ne è il capofila, l’I.C. “N. Nasi” di Trapani, L’I.C. “Bassi/Catalano” di Trapani, IC. “Pagoto” di Erice, I.C. “De Stefano “ di Erice, IC “Pitrè “ di Castellammare, IC “Nosengo” di Petrosino e la IC “Pirandello” di Mazara. I

l progetto nasce innanzitutto dall’iniziativa della dirigente prof.ssa Barbara Mineo, che appoggiata dai docenti che oggi fanno parte del Consiglio d’Orchestra, hanno insieme creduto nella grande forza educativa che la musica ha nel “suonare insieme”. I docenti del Consiglio d’Orchestra sono: il prof. Antonino Burriesci che ha curato la sezione degli archi, la prof.ssa Sonia Notararrigo che ha curato quella dei violoncelli, il prof. Giuseppe Adamo si è occupato delle chitarre, la prof.ssa Margaret Lauria dei clarinetti, la prof.ssa Anna Gandolfo si è occupata della sezione degli ottoni, la prof.ssa Daniela Gigante ha curato la sezione delle tastiere, il prof. Pietro Adragna ha preparato il nostro giovane fisarmonicista e il prof. Luigi De Vincenzi ha preparato la sezione dei flauti oltre ad occuparsi della direzione dell’orchestra… orchestra formata soprattutto da allievi ed ex allievi delle scuole ad indirizzo musicale della provincia di Trapani ma anche da qualche studente del Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani che è in collaborazione con l’orchestra stessa. Attualmente è composta da circa 70 elementi  di età compresa tra i 10 e i 18 anni. E’ formata da 14 tipologie di strumenti: Violini, violoncelli, chitarre, flauti, clarinetti, oboe, sax contralto e sax tenore, flicorno, percussioni, tastiere, fisarmonica, basso elettrico, chitarra elettrica.

Il progetto gode anche della preziosa collaborazione del compositore e arrangiatore Maestro Francesco Dipietro che dal 1988 dirige la Civica Filarmonica di Modica. Il Maestro Dipietro si è occupato interamente dell’arrangiamento del repertorio.

ore 17.00 per le vie di Erice

Street Parade

brani natalizi con il Mauro Carpi Quintet

ore 19.00 Teatro Gebel Hamed

Happy Christmas and Happy New Swing

concerto jazz con il Mauro Carpi Quintet

Due appuntamenti con la grande musica, di artisti apprezzati che da tempo ormai si esibiscono con Mauro Carpi, violinista trapanese che vanta numerose incisioni e collaborazioni con artisti nazionali e internazionali. Da sempre simbolo per eccellenza della musica ‘colta’, il violino ha attraversato con la sua voce anche la storia del jazz, dimostrando di possedere un’anima pienamente ‘swing’. Il quintetto ha partecipato a diverse rassegne Jazz e ha preso parte a moltissimi Festival internazionali.

6 gennaio *

ore 11.00 Teatro Gebel Hamed

Laboratorio per bambini testi, leggende, filastrocche e coreografie a cura di Teatro Atlante

(massimo 15 partecipanti – 8/13 anni – info e prenotazioni tel. 366.5010982)

ore 16.00 per le vie di Erice

La Marcia delle Befane e dei Re Magi

sfilata musicale con i bambini che hanno partecipato al laboratorio

I bambini lavoreranno su testi, leggende e filastrocche sul tema della Befana e su una semplice coreografia coordinata dalla Compagnia Teatro Atlante di Palermo. Poi verranno truccati e sfileranno in parata nel pomeriggio attraverso vicoli e piazze accompagnati da musica dal vivo.

ore 17.30 Piazza della Loggia

Tombolata Teatrale della Befana con gli artisti di Teatro Atlante

Sarà messa in scena la tombola, il più tradizionale dei giochi natalizi. La tombola di fine anno, nell’atmosfera magica del teatro è il filo che lega storie e canzoni di uno spettacolo teatrale. Saranno distribuite cartelle ad ogni partecipante, coppia o nucleo familiare e i “premi” saranno micro performance artistiche (canzoni, poesie, micro-magia ecc…) a scelta del vincitore ma condivise con tutti i partecipanti.

Inoltre, ai premi teatrali, si aggiungono premi offerti dagli espositori dei “Mercatini di Natale”.

MERCATINI DI NATALE

dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020, a cura dell’Ass. Il Bajuolo di Erice

Piazza della Loggia – Piazzetta San Giuliano

 7 e 8 dicembre

dalle ore 11.00 alle ore 22.00

 13, 14 e 15 dicembre

dalle ore 11.00 alle ore 22.00

dal 20 dicembre al 6 gennaio

dalle ore 11.00 alle ore 22.00

(esclusi 24 dicembre dalle 11.00 alle 19.00; 25 dicembre dalle ore 16.00 alle ore 22.00; 31 dicembre dalle 11.00 alle 19.00; 1 gennaio dalle 16.00 alle 22.00).

LA CASETTA DI BABBO NATALE 

dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 a cura dell’Ass. Il Bajuolo di Erice

Largo Barone, adiacente a Piazzetta San Giuliano

7 e 8 dicembre

dalle ore 16.00 alle ore 22.00

13, 14 e 15 dicembre

dalle ore 16.00 alle ore 22.00

dal 20 dicembre al 6 gennaio

dalle ore 16.00 alle ore 22.00

(esclusi 24 dicembre dalle 16.00 alle 19.00; 25 dicembre dalle ore 16.00 alle ore 22.00; 31 dicembre dalle 16.00 alle 19.00; 1 gennaio dalle 16.00 alle 22.00).

MUSEI APERTI ED ESPOSIZIONI TEMPORANEE

Anche quest’anno la Fondazione Erice Arte sottolinea l’interesse e l’attenzione verso il pubblico aprendo le porte del Polo Museale “A. Cordici” di Erice e al Castello di Venere. Un invito a tutti gli ospiti occasionali o ai tanti turisti che visitano Erice durante le festività natalizie.

Sarà l’occasione per visitare anche le chiese del borgo tra cui il Duomo e la Torre di Re Federico, San Martino e la chiesa di San Giuliano; quest’ultima conserva anche opere dell’arte della ceroplastica siciliana con piccole sculture del Bambino e della Vergine.

MOSTRE

Chiesa di San Giuliano

La Ceroplastica

dal 26/12 al 6/01 ore 10-17:30

Da visitare

I siti culturali comunali

Polo Museale “A. Cordici”

tutti i giorni ore 10-20 (tranne il 24/12 ore 10-18; il 25/12 ore 16-20; il 31/12 ore 10-18; il 1/01 ore 16-20)

Castello di Venere

tutti i giorni ore 10-16 (chiuso 25/12 e 1/01)

Ingresso singolo sito € 1,00

Le chiese

Real Duomo e Torre di Re Federico

7/12 ore 10-17:30; dall’8/12 al 24/12 ore 10-13:30; dal 26/12 al 6/1 ore 10-17:30

San Martino e San Giuliano

dal 26/12 al 6/01 ore 10-17:30

Ingresso singolo sito € 2,50 – biglietto passe-partout € 6,00

Ciceroni nel Borgo

Al Castello di Venere e al Polo Museale “A. Cordici”, nelle giornate di apertura, gli studenti dell’Istituto Tecnico per il Turismo “L. Sciascia” di Erice e dell’Istituto Alberghiero “I. e V. Florio” di Erice faranno da Ciceroni per i visitatori.

Polo Museale “A. Cordici”

I Presepi in Corallo di Platimiro Fiorenza

tutti i giorni ore 10:00-20:00 (tranne il 24/12 ore 10-18; il 25/12 ore 16-20; il 31/12 ore 10-18; il 1/01 ore 16-20)

Il Maestro Platimiro Fiorenza e il progetto RossoCorallo, curato dalla figlia Rosadea Fiorenza, hanno ricevuto il Premio 100 Eccellenze Italiane nel corso di una cerimonia ufficiale presso la Sala della Promoteca, al Campidoglio di Roma.

Il premio patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri seleziona 100 protagonisti della migliore Italia, in virtù del prezioso contributo recato da ciascuno di essi alla crescita del nostro Paese. Un progetto che consentirà di far conoscere meglio le ricchezze storiche, naturali, tradizionali, economiche, sociali di ogni Regione. Al Polo Museale “A. Cordici” saranno esposti quattro presepi realizzati in corallo, madreperla, argento, oro, alabastro, avorio fossile e conchiglia.

Il progetto RossoCorallo

Platimiro Fiorenza, definito come l’ultimo corallaio, è stato inserito nel Registri delle Eredità Immateriali della Sicilia e nell’elenco dei Tesori Umani Viventi tutelati dall’UNESCO. Considerato questo grande bagaglio artistico-culturale e la ricca partecipazione a mostre, concorsi ed eventi, sottolineata da riconoscimenti prestigiosi a livello internazionale, la figlia Rosadea Fiorenza ha dato vita al progetto “RossoCorallo”, interamente dedicato alla figura di Platimiro Fiorenza e al suo inscindibile rapporto con la tradizione del corallo a Trapani, attraverso iniziative volte a far luce sull’attività svolta sino a quel momento e finalizzate alla promozione della sua arte e alla diffusione della sua opera.

Platimiro Fiorenza ha suscitato l’interesse di molti critici d’arte; ha ricevuto numerosi premi che testimoniano l’unanime riconoscimento del suo impegno nel rilanciare un’arte destinata a scomparire. Tra i più importanti da citare il premio come “conservatore attraverso l’insegnamento della lavorazione dei coralli” ricevuto dal Club UNESCO di Trapani; la medaglia d’oro come “Premio fedeltà al lavoro e al progresso economico” dalla Camera di Commercio di Trapani. Nel 2018 ha ricevuto presso il Salone della Triennale di Milano il riconoscimento MAM – Maestro d’Arte e Mestiere dedicato alle eccellenze dell’alto artigianato artistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + 3 =